Tutti vogliono qualcosa

Tutti vogliono qualcosa

da te.

Le religioni e i preti vogliono la tua anima.

La politica e i partiti il tuo voto.

I banchieri e i mercanti i tuoi soldi.

I figli l’amore, i genitori i tuoi sogni.

La moglie la tua fedeltà, il marito

il tuo corpo. Gli insegnanti

la tua fantasia. La tua mente i guru

e i maestri.

L’artista vuole il tuo plauso e gli amici

il tuo tempo.

Il mendicante l’elemosina.

Gli uomini

la tua libertà.

Perfino il cane vuole da te

il cibo e la zanzara

il tuo sangue.

La tua carne la vogliono

i vermi!

 

La prendono:

una lunga anticamera, e il Padreterno …

anche Lui sembra volere qualcosa.

« Cos’hai fatto? » ti chiede.

« Non so … tutti volevano qualcosa

da me. »

« E tu?… »

« Forse ho dato … non so … a volte …

sono molto confuso … »

« Anche tu hai chiesto. »

« ?… »

« Anche tu hai avuto qualcosa. »

« ?… »

« La vita, ad esempio. »

« Quella non l’ho chiesta. »

« Infatti è un regalo. »

« Infarcito di continue richieste … »

« Ma è lì che hai ricevuto … »

 

*   *   *

Share
This entry was posted in Poesia. Bookmark the permalink.

Lascia un commento